Phon Valera Power4ever professionale 2400W

Phon Valera Power4ever

Il Phon Valera Power4ever professionale ultra durevole e ad elevate prestazioni

  • Motore ENDURO Brushless BLDC
  • Generatore di ioni
  • Smart Airflow Technology
  • Cavo SuperFlex 3 m con ROTOCORD
  • Resistenza a onda SECURITY
  • 6 combinazioni di temperatura/flusso dell‘aria
  • Tasto aria fredda
  • Filtro metallico removibile
  • 2 bocchette professionali ultrastrette: bocchetta TOUCH ME (7,5 cm), bocchetta standard (6 cm)
  • Diffusore
  • Peso senza cavo 495 g

Come dicono i professionisti il vero segreto per i phon è la potenza del flusso d’aria ed il Power4ever ne ha da vendere.

L’ altro punto di forza è la durata del motore senza spazzole: ben 10.000 ore di fuzionamento. E’ come dire usarlo un piu’ di anno per 24 ore al giorno, sette giorni su sette!

Link to: Phon Valera Swiss Power4ever

La Marmitta secondo Emile Henry

La Marmitta secondo Emile Henry

Logo Emile HenryL’ azienda Emile Henry, che produce vasellame con la famosa terra di Borgogna dalle impareggiabili caratteristiche di robustezza e cottura dal 1848, ha creato la Marmitta.

Questa spettacolare pentola da 3.7 litri di capacità e proposta in due colori: il Gran Cru (uno splendido rosso) e il Fusain (un classico grigio scuro), Marmitta Emile Henry neravi permetterà di ricreare le vecchie ricette delle vostre nonne, facendovi riscoprire i vecchi sapori.

E’ adatta per qualunque tipo di cottura, ma in quelle lunghe rende il meglio: zuppe, arrosti, stufati sono il suo pane quotidiano!

La Marmitta è di facile manutenzione: si possono utilizzare le normali posate, anche in acciaio e per la pulizia anche una paglietta abrasiva nei casi peggiori.

La terra di Borgogna è il materiale ideale per creare pentolame con caratteristiche che gli permettono di avere una resa ottimale in cottura: le stesse della ghisa, senza aver l’inconveniente del peso a volte eccessivo.

La marmitta è vincitrice del premio Design Plus 2017

Bicchiere Birra da degustazione

Bicchiere Birra da degustazione

Molti non lo sanno il bicchiere birra è indispensabile per poter degustare la birra nel migliore dei modi ed esaltare le sue caratteristiche organolettiche: il bicchiere ha la sua parte!

La Birra Sout è diversa da una Weiss e… anche il bicchiere deve essere diverso perchè la volatilità e la persistenza dei profumi è diversa: ogni birra ha le sue carattetristiche peculiari diverse da tutte le altre.

Nel nostro negozio potete trovare una selezione di bicchieri birra adatti alle vostre necessità per la vostra birra preferita!

Vi aspettiamo per consigliarvi il bicchiere giusto per voi!

Sorgente: SPIEGELAU beer glasses, wine and champagne glasses

Il dopo Pasquetta, cura disintossicante

Il dopo Pasquetta, cura disintossicante

Il giorno dopo Paquetta con le grandi abbuffate di grigliate bisogna disintossicarsi dagli eccessi di proteine e grassi assunti.

La dieta migliore è costitituita da un buona quantità di verdure, cosa di meglio che cucinarle al vapore con la cottura al Vapore di Magimix ?

Tra le altre cose la Vaporiera con la sua regolazione di temperatura si puo’ trasformare in una splendida Yougourtiera.

Le verdure devono essere tagliate tagliarle con i coltelli di ceramica Kyocera per evitare ogni ossidazione, e quindi ogni alterazione delle caratteristiche nutritive e organolettiche.

Victorinox Junior 03 il primo multiuso anti infortunio

Victorinox Junior 03 anti infortunio

victorinox junior 03

Il primo vero multiuso per chi non ha domestichezza con le lame

Il Victorinox Junior 03 nasce dall’inglobamento della consociata Wenger da parte della Victorinox che ha rilevato tutto il suo know-how e lo ha sfruttato al meglio. Infatti con la gamma ampliata la linea di coltelli Victorinox può dirsi veramente completa.

Ora lo puoi trovare su questo sito o nel nostro negozio De Carlo in Via cesare Battisti 5 a Torino.
Per il multiuso Victorinox Junior 03 le caratteristiche principali sono:

  • La punta arrotondata della lama lunga lunga 85 mm.
  • Il blocco lama di sicurezza.
  • Il cacciavite/levacapsule con blocco anti chiusura

Questo è stato chiamato giustamente Junior 03 proprio perchè adatto a chi ha meno manualità con gli strumenti da lavoro oppure è alle prime armi.

Se volete vedere alcuni dettagli maggiori ecco il link al sito della Victorinox.

Da come si vede dalla foto oltre la lama e il levacapsule, che serve anche da cacciavite, ci sono anche una lama più piccola, una forbice con una robusta molla di rinvio, un eccezionale seghetto da legno.

Una menzione particolare si deve dare al seghetto: può comodamente tagliare un piccolo tronco di legno di circa 70 mm. senza grossi sforzi.

Non bisogna poi dimenticare l’alesatore che può tornare utile per cucire il cuoio, fare dei fori nel legno. Se per esempio si deve piantare un piccolo chiodo in un pezzo di ligno, può essere utile iniziare il foro con l’alesatore.

Infine un bel cavatappi per aprire una buona bottiglia di vino (questo è l’ unico attrezzo non adatto ai bambini! ), che può diventare un porta mini cacciavite per gli occhiali. Non si sa mai!

Sono da notare le guancette in resina resistente, che con la loro forma anatomica rendono più salda e sicura la presa: è impossibile che scappi di mano o scivoli via inavvertitamente.

Il coltellino Victorinox Junior 03 è un grosso passo avanti per chi vuol usare uno svizzero in tutta sicurezza, pur mantenendo un’ elevata sicurezza.

E’ indispensabile per chi vuole avere la sicurezza in primo piano.

Il fornetto estense: il fornetto con occhio

Il fornetto estense: per ritornare a pensare alla torta di mele della nonna


Vai a vedere come è fatto

Ricordo la nonna che cucinava la sua torta nel fornetto con occhio e riusciva sempre a stupire tutti con il risultato. Ripensando al sapore dei tempi antichi ho riscoperto i vecchi metodi di cottura e cuocere con amore senza tanta tecnologia: funziona sempre anche oggi.

Provare per credere!

Lei una volta mi disse:

Ricordati che per cucinare una buona torta devi:

  • Usare buoni ingredienti
  • Cuocere regolando la temperatura in modo corretto
  • Usare il fornetto estense
  • Ricorda che la nonna ha sempre (o quasi) ragione!

Marcato Tagliapasta Atlas 150

Marcato Tagliapasta Atlas 150

Ecco una ricetta sfiziosa per una pasta speciale con il tagliapasta Marcato tagliapasta Atlas 150.

Dose per 6 persone

  • 500g farina
  • 5 uova (potete sostituire le 5 uova con un bicchiere d’acqua)
  • Aglio, prezzomolo, peperoncino.

Per ottenere una pasta “al dente” mescolate 250g di farina di grano tenero con 250g di farina di grano duro.
Non aggiungere sale!!!!!

Versate la farina, le uova in un recipiente ed impastate fine ad ottenere un composto omogeneo e consistente. Mettere l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata e dividetela in piccoli pezzi.

Quindi…..

Preparate la vostra Marcato Tagliapasta Atlas 150 con spessore sul n. 1 e passate la pasta 5-6 volte doppiandola ad ogni passaggio. Riducete lo spessore della fino a ottenere lo spessore desiderato.

Passate allora la vostra sfoglia nel rullo spaghetti della vostra Marcato Tagliapasta Atlas 150.

Portate all’ ebollizione una pentola con acqua salata.

Nel mentre tagliate a dadini aglio e spezzettate del peperoncino. Il tutto verrà soffritto in una padella rigorosamente di ferro.

A cottura al dente scolate la pasta e saltatela nella padella di ferro quindi aggiungete del prezzemolo tritato.

Buon appetito!!!

Acquista la macchina per la pasta  Marcato: Clicca qui

Fagioli nella Fagioliera

Ecco alcune gustore ricette per

I fagioli cotti nella fagioliera

Fagioli al fiasco

Ingredienti:

  • 500 g. di fagioli secchi
  • 4/5 spicchi d’aglio non sbucciati
  • 5/6 foglie di salvia
  • Olio d’ oliva
  • Pepe nero in grani
  • Sale fino

Mettere nella fagioliera i fagioli secchi con 1.5l. di acqua, (dopo 2 ore di cottura aggiungere altri 250 ml diovan 160 mg. Di acqua), un pizzico di pepe in grani, 4 spicchi di aglio, le foglie di salvia e un cucchiaino di sale fino ( dopo 2 ore di cottura aggiungere un altro cucchiaino).
Mettere il tappo di sughero senza chiudere lo sfiato e cuocere per 3 ore a fuoco lento.

Minestra di farro (per 4 persone)

Ingredienti:

  • 150 g. di farro
  • di fagioli rossi
  • Una cipolla piccola
  • Una carota
  • Un gambo di sedano
  • Un cucchiaio di conserva do pomodoro
  • Olio di oliva
  • Sale e pepe

Lessare i fagioli in circa mezzo litro di acqua salata. Quando saranno ben cotti. Passatene circa la metà e rimettere la purea ottenuta nella fagioliera con l’ olio di cottura. In un’altra pentola rosolate in cinque cucchiai di olio gli odori tritati. Dopo qualche minuto unire la conserva diluita in poca acqua e dopo una decina di minuti mettere il soffritto nella fagioliera.

Aggiustate di sale e pepete, aggiungere quindi il farro secco, se necessario aggiungere acqua bollente e fate cuocere più di un’ora. Lasciate riposare per un’ora e servite tiepido senza formaggio con un filo di olio di oliva.

Zuppa lombarda (per 4 persone)

Ingredienti:

  • di fagioli cannellini
  • 4 fette di pane casalingo
  • 6 spicchi d’aglio
  • Salvia
  • Olio di oliva
  • Sale e pepe

Cuocere nella fagioliera i fagioli secchi in abbondante acqua. Unire 4 spicchi di aglio non mondato, 8 foglie di salvia, sale e pepe. Abbrustolite pane con i due rimanenti spicchi di aglio agliate le fette da ambo i lati. Mettere una fetta di pane in una scodella e versate sopra i fagioli e brodo bollenti, salate e pepate e cospargete di olio di oliva in abbondanza.

Minestra di cavolo nero

Preparate un passato lungo di fagioli, un trito di cipolla e carota, tagliate a strisce sottili il cavolo nero e mettere il tutto a cuocere con abbondante olio. Dopo un’ora di cottura servire in scodelle su fette di pane abbrustolito e agliato

Pasta e fagioli (per 6 persone)

Ingredienti:

  • 500g di fagioli
  • 250g di pasta corta
  • 250g di passato di pomodoro
  • 3 spicchi di aglio
  • Rosmarino
  • Olio di oliva

Lessare i fagioli nella fagioliera con acqua abbondante che li ricopra. Passare i fagioli e rimetterli nel fagioliera. A parte fate un soffritto con 8 cucchiai di olio di oliva, 3 spicchi di aglio spezzato e rosmarino.

Quando,il soffritto sarà imbiondito, unitelo alla passata di pomodori pelati. Fate bollire per circa 20 minuti, aggiungere ancora acqua calda e pasta corta e portare a cottura. Servire con un filo di olio

Fagioli all’uccelletto (per 4 persone)

Ingredienti

  • 400g di fagioli cannellini secchi
  • 400g pomodori pelati
  • 4 spicchi di aglio
  • Salvia
  • Olio di oliva
  • Sale e pepe

Lessare i fagioli nel fagioliera. In una padella fate rosolare in 8 cucchiai di olio gli spicchi di aglio schiacciati e diverse foglie di salvia. Prima che l’aglio prenda colore, aggiungere i pomodori schiacciati e fate cuocere per 5-8 minuti e aggiungere i fagioli lessati e ben scolati.

A fuoco lento fare insaporire il tutto per 15 minuti mescolando. Alla fine i fagioli dovranno essere densi, ma non sfatti. Servire con un filo di olio.

Minestra di piselli

Ingredienti:

  • 300g di piselli secchi
  • di orzo
  • Una cipolla
  • Una carota
  • Sedano
  • Sale e pepe

Tritare finemente la cipolla e il sedano e mettere i piselli e l’orzo a cuocere per un’ora e mezza a fuoco lento nella fagioliera.

Pasta e ceci (per 6 persone)

(tempo complessivo di preparazione 4/5ore

Pulire un chilo di ceci e lasciarli una notte a bagno nell’acqua con un cucchiaio di bicarbonato. Al mattino lavarli e metterli nella fagioliera con molta acqua. Fino a coprirli abbondantemente, e salare. Dopo 2 ore(circa metà cottura). Togliere , ma senza buttare, una parte dell’ acqua di cottura e lasciarne quanto basta per coprire i ceci. Fate cuocere ancora per un’ora aggiungendo 2 o 3 cucchiai di olio, uno spicchio di aglio tritato, mezza cipolla tritata e qualche foglia di basilico, un pomodoro a pezzetti, salare e pepare a piacere. Far cuocere ancora per un’ora e quando i ceci saranno cotti, si può unire la pasta corta (circa 200g.) e aggiungere acqua calda precedentemente tenuta da parte.

Servire non troppo calda con olio di oliva.

Vuoi acquistare la fagioliera? clicca qui

Viper Dan1 e Ten

Ecco le ultime novità della Viper: 2 coltelli molto particolari per motivi diversi.

Il primo e’ il Dan1: coltello tradizionale ma con design che solo Viper sa dare, senza blocco come nella migliore tradizione italiana. Non ci si e’ pero dimenticati della sicurezza: ci Sono 2 punti in cui, durante la chiusura, la lama si blocca momentaneamente impedendone la chiusura  accidentale.

Questo coltello e’  stato studiato con un occhio di riguardo al mercato estero in cui il bocco lama e’ stato  limitato. I manici disponibili sono ad i passo con i tempi dal G10 alla fibra di carbonio.

Il Ten invece è stato un bellissimo studio fatto con Silvestrelli con cui si sviluppato un coltello estremamente innovativo. Si e’ risolto il problema dell’ usura del blocco Liner lock: una  slitta regolabile in titanio permette di recuperate il gioco dell’usura.

Da sottolineare la presenza di un mini cuscinetto a sfera che rende l’ apertura piacevolmente scorrevole, sembra quasi di avere in mano un coltello automatico.

In entrambi i coltelli si vede l’uso di pregiato titanio anodizzato

Da segnalare e’ l’utilizzo con cui è fatta la lama N690co nel Ten

Viper Ten

Viper Ten con recupero del gioco del Liner Lock

Viper Dan

Viper Dan 1 con manici dal G10 alla fibra di carbonio.